Greyhound - linea dorsale

Molto importante nel greyhound sono la linea dorsale e la linea ventrale. Esistono numerosi particolari che possono differenziare queste regioni anatomiche da un soggetto all'altro, particolari non sempre facilmente valutabili e valutati, quindi penso sia bene spendere alcune parole sull'argomento. 

E' giusto partire dalla descrizione del corpo da parte dello standard ufficiale:

CORPO
Dorso: abbastanza lungo, largo e squadrato.
Rene potente, leggermente arcuato.
Torace disceso e ampio, che dia spazio sufficiente al cuore. Le costole sono
lunghe, ben cerchiate e ben sviluppate all’indietro.
Linea inferiore e ventre: fianchi ben rialzati

Per poi passare ad alcune interpretazioni prendendo spunto da un articolo di Lisa Dubè Forman, allevatrice di Irish Wolfhound e dal Final Study Book del Greyhound kennel club of America.

Il Greyhound è una serie di curve sinuose con una lunghezza di reni, ossatura, tronco e altezza, non un "rettangolo appoggiato a terra", o "un quadrato tarchiato". La fusione della lunghezza, della forma e delle curve delle vertebre della colonna vertebrale, insieme con la muscolatura forte che incapsula e supporta l'area dei lombi, crea quella caratteristica, prominente e cospiqua arcatura sopra i reni.

Queste caratteristiche, assieme all'ampiezza dei lombi e del bacino, il bilanciamento tra la lunghezza del femore e della tibia, consentono la bellezza della top line del greyhound. 

In termini tecnici si definisce la topline, la linea che va dal garrese, attraverso le tredici vertebre toraciche,proseguendo lungo la colonna vertebrale e le sue sette vertebre lombari (lombi) e sopra le tre vertebre sacrali.

Una dorsale fluida inizia dal piano del cranio, scende attraverso il collo arcuato, fluisce nelle spalle, le vertebre antinclinali e inizia a salire gradualmente a questo punto oltre la settima costola fluttuante sopra i lombi arcuati di grande ampiezza, portandosi sopra la giunzione della groppa, scendendo lungo un'ampia groppa inclinata di trenta gradi.

Alla bella descrizione della sig. Forman, aggiungerei una precisazione: attenzione però la dorsale non dev'essere eccessivamente arcuata, devono essere mantenute le corrette proporzioni 1:1: tra lunghezza della groppa:lunghezza dei reni, lunghezza del sistema spalla/omero e lunghezza dell'avambraccio, lunghezza della coscia:lunghezza della tibia.

Se, per conferire una dorsale "drammatica" e delle angolature posteriori esagerate, si accorciano omero, groppa e coscia, si ottiene una certa sinuosità a scapito dell'armonia della potenza e dell'altezza che deve avere un perfetto greyhound.

Un greyhound non è un whippet, nè tantomeno un piccolo levriero italiano, i reni, come dichiara giustamente lo standard, devono essere leggermente arcuati.

il Greyhound final study book, descrive le tre parti del corpo che formano la top line del greyhound in modo molto specifico ed accurato.

COLLO

Il collo è muscoloso, lungo, forte e gentilmente arcuato, fluisce e si allarga dolcemente nelle spalle e il garrese. un collo ben incollato è associato a delle spalle ben inclinate, e si dovrebbe inserire nel corpo con la risalita del garrese appena accennata.

GROPPA

Nello standard del greyhound la superficie della groppa va dal garrese alla base della gabbia toracica (la parte toracica della colonna vertebrale). Questa porzione della colonna vertebrale è relativamente più bassa del garrese, fino all'attaccatura dei muscoli lombari. la  transizione dell'attaccatura dei lombi con le ultime tre vertebre si fonde dolcemente nell'arco dei reni.

La lunghezza della parte toracica della groppa può variare in lunghezza, ma dovrebbe essere della stessa lunghezza dei lombi.

RENI/LOMBI

I lombi devono essere ben arcuati e la linea inferiore deve conferire al Greyhound quella caratteristica di potenza e forma. I lombi devono essere sufficientemente lunghi e flessibili per permettere al cane di passare dalla posizione contratta a quella estesa del doppio galoppo. Un rene non flessibile non si estenderà totalmente durante il galoppo, mentre una dorsale dritta, farà molto più lavoro in contrazione.

Comunque non ci sono dubbi che la linea superiore del Greyhound dev'essere distintiva, non deve asomigliare nè a un pointer, nè a un doberman, ma tantomeno a un whippet o un piccolo levriero.

Di seguito alcune dorsali errate tratte dal libro "Il Greyhound, un allevatore racconta" di Gilberto Grandi

 

Linea dorsale spezzata 

La spezzatura può essere più o meno accentuata, ma rimane sempre un difetto molto grave in quanto provoca una dispersione di energia al momento della trasmissione dell'impulso del movimento dal posteriore all'anteriore.

Linea dorsale cifotica

Una linea dorsale cifotica presenta l'arcatura molto accentuata - non interessa soltanto la zona lombare, ma inizia subito dietro al garrese interessando anche il dorso. Decisamente difettosa.

Linea dorsale insellata

E' un difetto fortunatamente molto raro e lo si nota di solito in soggetti con un'eccessiva lunghezza del tronco.